Il popolo che camminava nelle tenebre

Il popolo che camminava nelle tenebre

di Maria Laura Loi

Sembra un futuro lontano e post-apocalittico, quello che Maria Laura Loi racconta nel suo romanzo. Ma non lo è. È una storia a cui possiamo avvicinarci cercando di ricordare a noi stessi che si tratta solo di fantasia, ma sarà difficile riuscirci. Soprattutto quando le circostanze che introducono gli eventi suonano così verosimili, così familiari... Una crisi di valori, una crisi economica, l'umanità che sembra regredire, i poveri sempre più poveri, i ricchi intoccabili ed inawicinabili, follie, gesti disperati, perfino catastrofi naturali, tutto sembra indicare il declino della specie verso l'estinzione.

Norma, Emma e tutti gli altri personaggi sono parte di questo mondo, di questa sinistra esistenza in cui prende sempre più forma e sempre più potere un governo mondiale corrotto.